Abbigliamento e accessori
Arte e Antiquariato
Audio, TV, Elettronica
Auto
Auto: ricambi e accessori
Bellezza e Salute
Casa, Arredamento e Bricolage
Collezionismo
Commercio e Industria
Fotografia e Video
Giocattoli e Modellismo
Infanzia e Premaman
Informatica e Palmari
Libri e Riviste
Moto: ricambi e accessori
Orologi e Gioielli
Sport e Viaggi
Telefonia e Cellulari
Videogiochi e Console
Vini e Gastronomia
Altre categorie
Altro
mostra tutte le categorie
ORDINA PER ATTINENZA
ORDINA PER PREZZO
ORDINA PER DATA
MANUALE DI DIRITTO DEL LAVORO
MANUALE DI DIRITTO DEL LAVOROMANUALE DI DIRITTO DEL LAVORO
€ 39,00
Principali storico del diritto del lavoro: - Profilo storico del diritto del lavoro - Il lavoro subordinato e il lavoro ai confini della subordinazione - Organizzazione del mercato del lavoro e costituzione del rapporto - La tipologia dei rapporti di lavoro subordinato - Parità e non discriminazione - Lo svolgimento del rapporto di lavoro - La retribuzione - La sospensione del rapporto di lavoro - Crisi dell'impresa e sospensioni, trasformazioni, esternalizzazioni - I licenziamenti - La tutela dei diritti.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
Giappichelli
MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO 2013
MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO 2013MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO 2013
€ 145,00
L’elaborazione della settima edizione del Manuale di diritto amministrativo ha imposto un intenso lavoro di aggiornamento, rimodulazione dei contenuti e arricchimento di alcune parti dell’Opera. Quanto all’aggiornamento, si è dovuto tener conto, anzitutto, delle importanti e numerose novità legislative che hanno interessato il diritto amministrativo nell’ultimo periodo del 2012 e nel corso del 2013. Tra queste, le disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione nella P.A. (l. 6 novembre 2012, n. 190), le disposizioni per l’attuazione del principio del pareggio di bilancio (l. 24 dicembre 2012, n. 243), il c.d. ?decreto del fare? (d.l. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla l. 9 agosto 2013, n. 98), la legge di delegazione europea 2013 (l. 6 agosto 2013, n. 96), le disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nella P.A. (d.l. 31 agosto 2013, n. 101), le disposizioni urgenti in materia di fiscalità immobiliare e di finanza locale (d.l. 31 agosto 2013, n. 102). Sul versante giurisprudenziale, particolare attenzione è stata prestata alle importanti pronunce della giurisprudenza costituzionale in materia di servizio idrico integrato (Corte cost., 28 marzo 2013, n. 50), di norme di interpretazione autentica (Corte cost., 27 giugno 2013, n. 160), di riordino delle Province (Corte cost.,19 luglio 2013, n. 220) e di revisione della spesa pubblica (Corte cost., 23 luglio 2013, n. 229 e 24 luglio 2013, n. 236). Ancora, sono stati esaminati, tra gli altri, i problemi interpretativi emersi in tema di configurabilità dell’atto politico (Cass. civ., s.u., 18 aprile 2013, n. 9415), concessione di servizi (A.P., 7 maggio 2013, n. 13), obbligo di apertura delle offerte tecniche in seduta pubblica (A.P., 27 giugno 2013, n. 16), natura del ricorso straordinario e del rimedio di ottemperanza (A.P., 6 maggio 2013, n. 9 e Cass. civ., sez. III, 2 settembre 2013, n. 20054), risarcimento dei danni nel settore del pubblico impiego (A.P., 19 aprile 2013, n. 7), qualificazione del giudizio di ottemperanza (A.P., 15 gennaio 2013, n. 2), ricorso incidentale in materia di appalti pubblici (Corte giust. UE, sez. X, 4 luglio 2013, C-100/2012), competenza territoriale inderogabile (A.P., 4 febbraio 2013, n. 3), natura del termine per la costituzione in giudizio delle parti intimate (A.P., 25 febbraio 2013, n. 5). Infine, si è ritenuto opportuno arricchire l’Opera con la nuova trattazione o con l’approfondimento in tema di: - organizzazione dello Stato centrale e periferico (alla luce della declaratoria di incostituzionalità parziale del decreto Salva Italia in tema di riordino delle Province da parte di Corte cost., 19 luglio 2013, n. 220); - prevenzione della corruzione nella Pubblica amministrazione; - autorizzazione integrata ambientale e autorizzazione unica ambientale (alla luce del regolamento adottato con d.P.R. 13 marzo 2013, n. 59); - semplificazione amministrativa (in ragione delle molteplici novità introdotte dal c.d. ?decreto del fare?); - ricorso incidentale. Chi acquista il Manuale, usando la password personale a lui riservata, ha diritto, previa registrazione nell’apposito spazio in www.neldiritto.it: - alle Dispense on line di aggiornamento fino a Settembre 2014, realizzate in sinergia con la Rivista Cartacea Neldiritto; - a 4 mesi di accesso gratis alla rivista telematica di diritto www.neldiritto.it
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO (VII edizione) - 2013
MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO (VII edizione) - 2013MANUALE DI DIRITTO AMMINISTRATIVO (VII edizione) - 2013
€ 145,00€ 125,00
Chi acquista il volume, usando la password personale a lui riservata, ha diritto, previa registrazione nell’apposito spazio in www.neldiritto.it:
• alle Dispense on line di aggiornamento fino a Settembre 2014, realizzate in sinergia con la Rivista Cartacea Neldiritto;
• a 4 mesi di accesso gratis alla rivista telematica di diritto www.neldiritto.it
L’elaborazione della settima edizione del Manuale di diritto amministrativo ha imposto un intenso lavoro di aggiornamento, rimodulazione dei contenuti e arricchimento di alcune parti dell’Opera.
Quanto all’aggiornamento, si è dovuto tener conto, anzitutto, delle importanti e numerose novità legislative che hanno interessato il diritto amministrativo nell’ultimo periodo del 2012 e nel corso del 2013.
Tra queste, le disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione nella P.A. (l. 6 novembre 2012, n. 190), le disposizioni per l’attuazione del principio del pareggio di bilancio (l. 24 dicembre 2012, n. 243), il c.d. “decreto del fare” (d.l. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla l. 9 agosto 2013, n. 98), la legge di delegazione europea 2013 (l. 6 agosto 2013, n. 96), le disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nella P.A. (d.l. 31 agosto 2013, n. 101), le disposizioni urgenti in materia di fiscalità immobiliare e di finanza locale (d.l. 31 agosto 2013, n. 102).
Sul versante giurisprudenziale, particolare attenzione è stata prestata alle importanti pronunce della giurisprudenza costituzionale in materia di servizio idrico integrato (Corte cost., 28 marzo 2013, n. 50), di norme di interpretazione autentica (Corte cost., 27 giugno 2013, n. 160), di riordino delle Province (Corte cost.,19 luglio 2013, n. 220) e di revisione della spesa pubblica (Corte cost., 23 luglio 2013, n. 229 e 24 luglio 2013, n. 236).
Ancora, sono stati esaminati, tra gli altri, i problemi interpretativi emersi in tema di configurabilità dell’atto politico (Cass. civ., s.u., 18 aprile 2013, n. 9415), concessione di servizi (A.P., 7 maggio 2013, n. 13), obbligo di apertura delle offerte tecniche in seduta pubblica (A.P., 27 giugno 2013, n. 16), natura del ricorso straordinario e del rimedio di ottemperanza (A.P., 6 maggio 2013, n. 9 e Cass. civ., sez. III, 2 settembre 2013, n. 20054), risarcimento dei danni nel settore del pubblico impiego (A.P., 19 aprile 2013, n. 7), qualificazione del giudizio di ottemperanza (A.P., 15 gennaio 2013, n. 2), ricorso incidentale in materia di appalti pubblici (Corte giust. UE, sez. X, 4 luglio 2013, C-100/2012), competenza territoriale inderogabile (A.P., 4 febbraio 2013, n. 3), natura del termine per la costituzione in giudizio delle parti intimate (A.P., 25 febbraio 2013, n. 5).
Infine, si è ritenuto opportuno arricchire l’Opera con la nuova trattazione o con l’approfondimento in tema di:
• organizzazione dello Stato centrale e periferico (alla luce della declaratoria di incostituzionalità parziale del decreto Salva Italia in tema di riordino delle Province da parte di Corte cost., 19 luglio 2013, n. 220);
• prevenzione della corruzione nella Pubblica amministrazione;
• autorizzazione integrata ambientale e autorizzazione unica ambientale (alla luce del regolamento adottato con d.P.R. 13 marzo 2013, n. 59);
• semplificazione amministrativa (in ragione delle molteplici novità introdotte dal c.d. “decreto del fare”);
• ricorso incidentale.
Roberto GAROFOLI - Giulia FERRARI
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.libriecodiciprofessionali.it
Cerca altri prodotti in:
Diritto
MANUALE DI DIRITTO TRIBUTARIO 2014
MANUALE DI DIRITTO TRIBUTARIO 2014MANUALE DI DIRITTO TRIBUTARIO 2014
€ 40,00
Ogni sistema fiscale nazionale si presenta variegato e complesso e subisce forti modifiche ed evoluzioni in relazione al quadro politico di riferimento. L’Italia, in particolare, essendo inserita all'interno della Comunità Europea, è costretta a misurarsi non solo con le scelte di politica economico-fiscale proprie di uno stato occidentale fortemente industrializzato ma anche con i vincoli e le condizioni poste dall'appartenenza ad una unione sovranazionale. Altrettanto significativa, per una analisi di contesto, è la fragilità di un sistema politico nel quale sono presenti forze contrapposte che rimodulano continuamente le proprie alleanze: si sono succeduti numerosi governi nel giro di un solo anno e le scelte da ciascuno effettuate per superare la fase di stagnazione e assicurare la ripresa dell’economia sono state spesso contrastanti e incoerenti. Ulteriore variabile di grande impatto è il perdurare da oltre cinque anni di una crisi recessiva a carattere mondiale che ha messo in ginocchio progressivamente le economie di moltissimi Paesi: la ripresa avviata nelle economie più solide, tarda a interessare uno Stato come il nostro, che importa materie prime e risorse energetiche, che ha costi di manodopera elevati e che ha visto progressivamente ridursi le esportazioni e contrarsi i finanziamenti. Da ultimo, vanno ricordate le oscillazioni dei mercati finanziari e le enormi speculazioni di investitori borsistici capaci di incidere profondamente sull'economia reale. Gli sforzi più intensi degli ultimi governi sono stati proprio indirizzati a contrastare le enormi bolle speculative. Per porre rimedio ad una crisi che stava piegando molti paesi europei, la BCE è intervenuta più volte in modo sempre più intenso mentre la Germania ha deciso di dare supporto alla nostra economia: a fronte di questi interventi, i governi Monti e Letta hanno dovuto adottare nell'ultimo biennio scelte politiche di rigore e avviare riforme strutturali in materia di lavoro, pensioni e fisco. Nonostante gli sforzi profusi, i segnali di ripresa sono stati assai modesti ed ora è in atto il tentativo del governo Renzi, che si è impegnato a portare avanti a ritmo serrato una serie di riforme che dovranno interessare, tra l’altro, il lavoro, la pubblica amministrazione, il fisco, il Senato, le Province. Nell'ultimo anno i provvedimenti in campo fiscale sono stati numerosi e significativi ed hanno interessato sia singoli tributi (imposte dirette, registro, tributi locali) sia norme di carattere procedurale (accertamento, riscossione, contenzioso). Tra le disposizioni più significative degli esecutivi Letta e Renzi, meritano di essere ricordati: - la L. 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità per il 2014); - il D.L. 28 dicembre 2013, n. 149, conv. in L. 13/2014 (abolizione del finanziamento pubblico ai partiti); - il D.L. 6 marzo 2014, n. 16 (disposizioni urgenti in materia di finanza locale); - la L. 11 marzo 2014, n. 23 (delega fiscale); - il D.L. 24 aprile 2014, n. 66 (decreto Irp ef e spending review). Ma molto altro sembra debba accadere: i programmi del nuovo governo sono ambiziosi e l’esecutivo sembra intenzionato a restare in carica per tutta la durata del mandato elettorale. Dunque, la copiosa produzione normativa che ha inciso in modo profondo sul nostro sistema fiscale è destinata a continuare e lo scenario resta complesso e non ancora ben definito. Per fare il punto sull'attuale assetto del sistema fiscale italiano, è stata realizzata questa ventottesima edizione del Manuale di diritto tributario, che ancora una volta ha comportato un complesso lavoro di studio, di analisi e di elaborazione nel seguire non solo l’evoluzione normativa ma anche il formarsi di nuovi indirizzi di giurisprudenza e l’evoluzione della prassi e degli orientamenti della dottrina. L’aggiornamento del Manuale ha riguardato soprattutto la parte dedicata ai singoli tributi, che formano l’impianto del nostro sistema tributario (tributi diretti, indiretti e locali); non sono mancati, tuttavia, interventi di aggiornamento anche nella Parte I (Principi e istituti del sistema fiscale italiano), specie per quanto attiene il sistema di accertamento e riscossione. Invariati sono, però, rimasti sia l’impianto dell’opera sia la metodica che hanno ottenuto da tempo l’ampio consenso dei nostri qualificati lettori. Ai caratteri propri della manualistica, si aggiungono la puntualità degli aggiornamenti ed un taglio pratico ed operativo: tutti elementi che consentono al testo di proporsi non solo come manuale giuridico ma anche come prezioso supporto tecnico-operativo per i professionisti del settore.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
Diritto del lavoro - Vol. II: Il rapporto di lavoro subordinato - 2013
Diritto del lavoro - Vol. II: Il rapporto di lavoro subordinato - 2013Diritto del lavoro - Vol. II: Il rapporto di lavoro subordinato - 2013
€ 42,00€ 37,00
Il Manuale, alla sua ottava edizione, analizza in modo estremamente completo gli istituti del diritto del rapporto di lavoro subordinato ed è stata rivisto e aggiornato con tutte le novità normative intervenute nei vari settori ed in particolare con la L. 28.6.2012, n. 92, la c.d. “Riforma Fornero”, che contiene norme in materia di tipologie contrattuali, di flessibilità in uscita, di tutele del lavoratore e di ammortizzatori sociali.
Questa nuova edizione è arricchita da una serie di tabelle riassuntive di tutti gli istituti trattati, poste in fondo al volume, utili allo studente per la preparazione dell’esame e al professionista per una veloce ricerca.
PIANO DELL'OPERA
  • IL DIRITTO DEL LAVORO: OGGETTO, FONTI, STORIA
  • IL TIPO «LAVORO SUBORDINATO»
  • LA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO
  • PUBBLICO E PRIVATO NEI MERCATI DEL LAVORO
  • IL DECENTRAMENTO PRODUTTIVO
  • LA PRESTAZIONE DI LAVORO: MANSIONI, QUALIFICHE E CATEGORIE
  • DILIGENZA, OBBEDIENZA, FEDELTÀ, LUOGO E DURATA DEL LAVORO
  • POTERI E DOVERI DEL DATORE DI LAVORO
  • LA RETRIBUZIONE NEL RAPPORTO DI LAVORO: FONTI, NOZIONE, STRUTTURA
  • LE SOSPENSIONI DEL RAPPORTO DI LAVORO
  • LA CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO
  • I CONTRATTI A TERMINE, FLESSIBILI E FORMATIVI
  • IL LAVORO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
  • LE GARANZIE DEI DIRITTI DEL LAVORATORE
Autori - De Luca Tamajo
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.libriecodiciprofessionali.it
Cerca altri prodotti in:
Diritto
Manuale pratico dei nuovi contratti di lavoro - 2013
Manuale pratico dei nuovi contratti di lavoro - 2013Manuale pratico dei nuovi contratti di lavoro - 2013
€ 50,00€ 44,00
- Forme flessibili
- Diritti e doveri del lavoratore
- Incentivi all’assunzione
- Trattamento previdenziale
Aggiornato con
- L. 6 agosto 2013, n. 97
- L. 9 agosto 2013, n. 99
- D.L. 31 agosto 2013, n. 101
Circolari Inps, Inail, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale ed Interpelli
Descrizione L’opera, con FORMULARIO, è aggiornata oltre che alla Legge 9 agosto 2013, n. 99, contenente le misure urgenti per la promozione dell’occupazione, anche alle Circolari INPS, INAIL e Ministero del Lavoro che tracciano in modo operativo l’interpretazione della norma.Si illustrano con dettaglio tutte le FORME FLESSIBILI nella contrattualistica del lavoro che ad oggi sono utilizzabili. Per ognuna di esse si commenta l’ISTITUTO e la PROCEDURA APPLICATIVA, supportandola con la prassi regolamentare, costituita da circolari o risoluzioni di enti od organi istituzionali che partecipano al miglioramento e all’adeguamento del mondo del lavoro ai bisogni sociali ed economici del Paese.Il FORMULARIO, suddiviso per argomenti, riporta i modelli già precompilati per ogni tematica trattata nell’ambito di ogni singolo contratto.
Il cd-rom allegato contiene il formulario compilabile e stampabile e la GIURISPRUDENZA di riferimento.
- Capitolo I – Lavoro subordinato, lavoro autonomo ed i nuovi lavori
- Capitolo II – Contratto a tempo determinato
- Capitolo III – Apprendistato
- Capitolo IV – Lavoro part-time
- Capitolo V – Tirocini formativi
- Capitolo VI – Lavoro ripartito e lavoro intermittente
- Capitolo VII – Lavoro a progetto e lavoro occasionale (mini co.co.co.)- Capitolo VIII – Partite Iva- Capitolo IX – Lavoro accessorio
- Capitolo X – Contratto di somministrazione
Rocchina Staiano, Docente in Medicina del Lavoro e Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro all’Università di Teramo; Avvocato; è membro del collegio dei probiviri della Cisl Regione Campania; Docente in vari Corsi di formazione; Formatore mediatore autorizzato dal Ministero della Giustizia, Conciliatore alla Consob con delibera del 30 novembre 2010. È stata componente della Commissione Informale per l’implementamento del Fondo per l’Occupazione Giovanile e Titolare di incarico a supporto tecnico per conto del Dipartimento della Gioventù. Autrice di numerose pubblicazioni ed articoli in riviste anche telematiche, per le principali case editrici in materia di lavoro e previdenza sociale.
Volumi collegati
- Cassa integrazione e licenziamento dopo la riforma, R. Staiano - I ed., 2012
di Staiano Rocchina
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.libriecodiciprofessionali.it
MANUALE DI DIRITTO PENALE: PARTE SPECIALE - Tomo III (ARTT. 624-733 bis)
MANUALE DI DIRITTO PENALE: PARTE SPECIALE - Tomo III (ARTT. 624-733 bis)MANUALE DI DIRITTO PENALE: PARTE SPECIALE - Tomo III (ARTT. 624-733 bis)
€ 58,00
Questo terzo Tomo è dedicato alla trattazione dei delitti contro il patrimonio e delle contravvenzioni, nonché delle più rilevanti leggi speciali in materia: tributaria,societaria, fallimentare, di intermediazione e interposizione di manodopera, di stupefacenti, di beni culturali e paesaggistici,di inquinamento elettromagnetico, di interruzione della gravidanzae, infine, di diritto penale dell’immigrazione. Quanto all’aggiornamento giurisprudenziale, si segnalano le recenti e rilevanti pronunce della giurisprudenza di legittimità e costituzionale in tema di tentata rapina impropria (Cass. pen., Sez. un., 19 aprile 2012, n. 34952), di aggravante delle più persone riunite nel reato di estorsione (Cass. pen., Sez. un., 29 marzo 2012, n. 21837), di attenuante per fatti di lieve entità nel reato di sequestro di persona a scopo di estorsione (Corte cost., 23 marzo 2012, n. 68), di rapporti tra truffa aggravata e frode fiscale (Cass. pen., Sez. un., 19 gennaio 2011, n. 1235), di rapporti tra ricettazione e illecito amministrativo di cui all’art. 1, co. 7, d.l. n. 35/2005 (Cass. pen., Sez. un., 8 giugno 2012, n. 22225), di molestie con mezzi diversi dal telefono e divieto di analogia in malam partem (Cass. pen., sez. fer., 6 settembre 2012, n. 44855; Cass. pen., 7 giugno 2012, n. 24670), di confisca per equivalente nei reati tributari e responsabilità degli enti (Cass. pen., sez. III, 10 gennaio 2013, n. 1256). Numerose, poi, le questioni esaminate in materia di stupefacenti, tra le quali quelle della rilevanza penale dell’uso di gruppo di sostanze stupefacenti (Cass. pen., Sez. un., ud. 31 gennaio 2013), del divieto di prevalenza dell’attenuante del fatto di lieve entità sulla recidiva reiterata (Corte cost., 5 novembre 2012, n. 251), della nozione di ?ingente quantità? di stupefacente ex art. 80, co. 2, d.P.R. n. 309/1990 (Cass. pen., Sez. un., 20 settembre 2012, n. 36258), della natura del reato di cui all’art. 74, co. 6, t.u. stupefacenti (Cass. pen., Sez. un., 22 settembre 2011, n. 34475), della configurabilità del reato di istigazione all’uso di sostanze stupefacenti in ipotesi di pubblicizzazione di semi di piante stupefacenti (Cass. pen., Sez. un., 7 dicembre 2012, n. 47604). Si è inteso dare conto, inoltre, delle rilevanti novità normative intervenute negli ultimi due anni: si pensi alla legge 6 novembre 2012, n. 190, che ha introdotto la fattispecie di ?Corruzione tra privati? (art. 2635 c.c.); al d.l. 22 giugno 2012, n. 83, che ha previsto il nuovo reato fallimentare di ?Falso in attestazioni e relazioni? (art. 236-bis L.F.); al d.lgs. 16 luglio 2012, n. 109, che ha introdotto nuove norme contro i datori di lavoro che impiegano immigrati irregolari; al d.lgs. 2 marzo 2012, n. 24, che ha modificato l’art. 18 d.lgs. 10 settembre 2003, n. 276, sulle sanzioni penali per violazione delle norme in tema di tutela dell’occupazione e del mercato del lavoro; al d.l. 14 giugno 2011, n. 89, di attuazione della c.d. direttiva rimpatri, che ha ridisegnato il sistema di espulsioni di cui al t.u. immigrazione; al d.lgs. 7 luglio 2011, n. 121, di attuazione della direttiva 2008/99/CE sulla tutela penale dell’ambiente, che ha introdotto le nuove contravvenzioni di ?Uccisione, distruzione, cattura, prelievo, detenzione, di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette? (art. 727-bis) e di ?Distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto? (art. 733-bis).
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
Manuale di diritto amministrativo. IV I Contratti pubblici - 2014
Manuale di diritto amministrativo. IV I Contratti pubblici - 2014Manuale di diritto amministrativo. IV I Contratti pubblici - 2014
€ 130,00€ 114,00
Il settore della contrattualistica pubblica è forse uno dei più difficili da esplorare: sia per la superfetazione di interventi legislativi che si sono registrati a partire dall’emanazione del Codice unico del 2006 e dal successivo Regolamento del 2010, che avrebbero dovuto rappresentare un punto di arrivo dell’attività normativa, non di certo un nuovo punto di partenza; sia per l’esorbitante mole di casistica giurisprudenziale che è stata stimolata dal proliferare di contenziosi in uno dei settori più caldi dell’economia nazionale.
Su queste basi e con queste finalità, è stata selezionata una squadra di autori composta, non solo da giuristi, ma anche da economisti e ingegneri, che fosse in grado di tirare le fila di norme e giurisprudenza fornendo un quadro pratico-operativo di quello che è, ad oggi, il diritto vivente dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.Il risultato che si è inteso perseguire è quello di un manuale costruito sull’esperienza di giurisprudenza e prassi, scritto da professionisti del settore per professionisti e non.
Il volume è aggiornato alla legge 9 agosto 2013, n. 98, di conversione del d.l. n. 69/2013 c.d. “del Fare”, alla legge 30 ottobre 2013, n. 125, di conversione del d.l. n. 101/2013, sulla razionalizzazione della P.A. e alle proposte di nuove direttive europee su appalti pubblici e concessioni recentemente approvate dal Parlamento Europeo.
Il volume è, infine, arricchito da un CD contenente un’amplissima raccolta giurisprudenziale ragionata.
File allegati:
- Indice.pdf
- Estratto.pdf
Autori - Caringella
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.libriecodiciprofessionali.it
Cerca altri prodotti in:
Diritto
I ricorsi alla corte europea dei diritti dell’uomo - 2013
I ricorsi alla corte europea dei diritti dell’uomo - 2013I ricorsi alla corte europea dei diritti dell’uomo - 2013
€ 44,00€ 38,00
FORMULARIO E GIURISPRUDENZAGuida pratica alla tutela dei diritti umani in Europa Aggiornato alla - modifica della Legge Pinto (L. 134/2012) -Sentenza Corte Europea 8 gennaio 2013 (sovraffollamento delle carceri)
IV edizione
Descrizione L’opera, con FORMULARIO e GIURISPRUDENZA, aggiornata alle recenti modifiche (Legge 134/2012) della cosiddetta “Legge Pinto” e alle pronunce della Corte europea dei diritti dell’uomo (sentenza 8 gennaio 2013 su sovraffollamento delle carceri), analizza con completezza e dettaglio le FONTI e le PROCEDURE per proporre i RICORSI. Si suggerisce come strumento per i professionisti che hanno problematiche sulla materia, al fine di reperire in tempi rapidi le notizie necessarie per realizzare il ricorso alla Corte, con l’obiettivo di vedere riconosciuta la piena tutela dei diritti dell’uomo contro le inefficienze di un sistema giuridico nazionale. Dopo alcune incertezzela Suprema Corte è finalmente giunta alla conclusione che le decisioni della Corte europea sono vincolanti per tutte le Autorità nazionali, completando un percorso che, in maniera definitiva, consente di rendere veramente efficace il sistema europeo di protezione dei diritti dell’uomo.
Per completezza l’opera riporta anche l’analisi della CASISTICA GIURISPRUDENZIALE suddivisa per argomenti.
Il Cd-Rom allegato contiene il FORMULARIO compilabile e stampabile, la NORMATIVA EUROPEA ed il MASSIMARIO giurisprudenziale organizzato per argomento. -L’eccessiva durata dei processi italiani nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo -La violazione dell’art. 6, par. 1 della Convenzione nel processo civile -Il processo penale -Il processo amministrativo -Il processo del lavoro -L’esecuzione degli sfratti -L’eccessiva lunghezza delle procedure fallimentari -La violazione dell’art. 6 della Convenzione e i contenziosi davanti alla Corte dei Contiin materia pensionistica -Il ricorso -La legittimazione attiva -Questioni legate alla competenza territoriale della Corte d’appello -Aspetti processuali: il termine entro cui emettere il decreto. -L’impugnazione in Cassazione -L’irragionevole durata del processo -Criteri per individuare l’eccessiva lunghezza del processo -La condotta delle autorità nazionali -Il dies a quo: problemi interpretativi -L’equa riparazione -Natura della misura della «riparazione» e aspetti critici della responsabilità dello Stato -I criteri indicati dalla legge per la quantificazione della «riparazione» -L’ampiezza della riparazione: il danno non patrimoniale -La liquidazione degli indennizzi -L’esecuzione del provvedimento -La possibilità di ricorrere alla Corte europea dopo l’esaurimento delle «vie interne» -La responsabilità amministrativo-contabile Andrea Sirotti Gaudenzi è avvocato e docente universitario. Svolge attività di insegnamento presso vari Atenei. Dirige il “Notiziario giuridico telematico” e la rivista “La pratica forense”. È autore di numerosi volumi, tra cui “Manuale pratico dei marchi e brevetti”, “Trattato pratico del risarcimento del danno”, “Codice della proprietà industriale”. È presidente del Cesdet, Centro Studi di diritto europeo delle tecnologie. Collabora a diverse testate ed è editorialista delle riviste “Guida al Diritto”, “Guida normativa” e “Ventiquattrore Avvocato”.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.libriecodiciprofessionali.it
Cerca altri prodotti in:
Diritto
Manuale di diritto di pubblica sicurezza - 2013
Manuale di diritto di pubblica sicurezza - 2013Manuale di diritto di pubblica sicurezza - 2013
€ 60,00€ 52,00
Il manuale di Diritto della pubblica non si limita a raccogliere, ma studia ed analizza gli istituti
giuridici e le norme vigenti in materia, con il prezioso ausilio della dottrina e della giurisprudenza.
L'approccio manualistico-istituzionale conferisce, inoltre, un taglio chiaramente didattico-divulgativo, rivolgendosi, quindi, ad un pubblico costituito non solo dagli addetti ai lavori, ma anche da tutti coloro che intendano studiare ed approfondire le complesse tematiche della
sicurezza pubblica, tornate, di recente, di grande attualità.
L’opera è stata suddivisa, essenzialmente, in due macro-areee, dedicate la prima all'analisi concettuale e strutturale del sistema della pubblica sicurezza e la seconda allo studio dei vari corpi normativi esistenti.
Autori - Caringella
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.libriecodiciprofessionali.it
Cerca altri prodotti in:
Diritto
SCHEMI & SCHEDE DI DIRITTO DEL LAVORO Staccabili
SCHEMI & SCHEDE DI DIRITTO DEL LAVORO StaccabiliSCHEMI & SCHEDE DI DIRITTO DEL LAVORO Staccabili
€ 16,00
In quest’Opera ogni argomento è definito, schematizzato e analizzato nei suoi aspetti principali. La struttura del Volume, costituita da slide, che possono anche essere ritagliate ed inserite nel proprio quaderno di appunti o allegate al manuale di studio, con­sente di mettere ordine nelle idee e concetti, classificare istituti e argomenti per agevolare anche la memoria visiva nella fase del ripasso, la sistematizzazione e la memorizzazione finale. La trattazione, inoltre, è arricchita da tre rubriche, che consentono una più agevole lettura degli istituti: - la rubrica Osservazioni, nella quale vengono puntualizzati concetti, spesso oggetto di dibattito in dottrina e in giurisprudenza, che costituiscono il leit motiv per entrare nel vivo della materia; - la rubrica Differenze, che analizza aspetti particolari degli argomenti, stimo­lando al confronto fra i diversi istituti; - la rubrica In sintesi, che offre un quadro riepilogativo, in chiave critica, degli argomenti affrontati nel capitolo. La Pubblicazione è aggiornata alle più recenti novità normative quali la legge di stabilità 2013 (L. 228/2012) e le Linee guida 2013 sui tirocini formativi e dà ampiamente conto dei numerosi e significativi interventi della riforma Fornero (L. 92/2012). Il Volume costituisce, pertanto, un originale e valido sussidio per tutti coloro che, nella preparazione di esami universitari o pubblici concorsi, necessitano di un quadro sistematico e riepilogativo della materia.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
MANUALE DI DIRITTO DI PUBBLICA SICUREZZA
MANUALE DI DIRITTO DI PUBBLICA SICUREZZAMANUALE DI DIRITTO DI PUBBLICA SICUREZZA
€ 60,00
Questo Manuale di Diritto della Pubblica Sicurezza non si limita a raccogliere, ma studia ed analizza gli istituti giuridici e le norme vigenti in materia, con il prezioso ausilio della dottrina e della giurisprudenza. L'approccio manualistico-istituzionale conferisce, inoltre, un taglio chiaramente didattico-divulgativo, rivolgendosi, quindi, ad un pubblico costituito non solo dagli addetti ai lavori, ma anche da tutti coloro che intendano studiare ed approfondire le complesse tematiche della sicurezza pubblica, tornate, di recente, di grande attualità. Il Volume è stata suddiviso in due macro-areee, dedicate la prima all'analisi concettuale e strutturale del sistema della pubblica sicurezza e la seconda allo studio dei vari corpi normativi esistenti.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
DIRITTO DEL LAVORO E LEGISLAZIONE SOCIALE
DIRITTO DEL LAVORO E LEGISLAZIONE SOCIALEDIRITTO DEL LAVORO E LEGISLAZIONE SOCIALE
€ 17,00
Una sintesi organica del Diritto del lavoro e della Legislazione sociale, mirata alle esigenze di uno studio agile, veloce e dinamico.La trattazione è contenuta in un numero ragionevole di pagine ed è aggiornata alle numerose novità intervenute in materia di lavoro e legislazione sociale. L’esposizione schematica e lineare e le numerose tabelle di sintesi agevolano l’apprendimento di materie impegnative e complesse, soprattutto in relazione ad istituti - come quelli pertinenti la previdenza sociale - che potrebbero risultare ostici a chi si trovi ad affrontarli per la prima volta.Per le sue caratteristiche, il testo è particolarmente utile in affianco ai manuali istituzionali in fase di ripasso, nonché per fissare velocemente il programma in vista di esami e prove concorsuali.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
MANUALE DI DIRITTO DEL TURISMO
MANUALE DI DIRITTO DEL TURISMOMANUALE DI DIRITTO DEL TURISMO
€ 34,00
Principali argomenti trattati nel Volume: Il turismo della Costituzione - Competenze normative e fonti - Le competenze amministrative - L'autonomia privata - Promozione, informazione, accoglienza turistica - Le infrastrutture dei trasporti ed il demanio marittimo a finalità turistico-ricreativa - Le strutture ricettive - Agenzie di viaggio e turismo - Le professioni turistiche - L'agriturismo - Il turismo termale - Prenotazione - Contratti della navigazione e dei trasporti - I contratti di ospitalità - Le locazioni turistiche - I contratti del turismo organizzato - La multiproprietà - Il contratto di lavoro subordinato - La tutela dei diritti del turista: metodi di risoluzione alternativa delle controversie.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
Giappichelli
START-UP IPERCOMPENDIO DIRITTO DEL LAVORO
START-UP IPERCOMPENDIO DIRITTO DEL LAVOROSTART-UP IPERCOMPENDIO DIRITTO DEL LAVORO
€ 15,00
Il Volume che abbiamo di fronte è un testo universitario che ci costringe a leggere, rileggere, analizzare consapevoli che dalla corretta conoscenza dei suoi contenuti dipenderà l’esito del nostro esame, gli umori dei giorni a venire, la tensione della preparazione? Questo Ipercompendio, strumenti didattici di ultima generazione, costituiscono pratica guida che, affiancate allo studio, consentono di ripercorrere in forma sintetica e sistematica le linee espositive del programma. L’ipercompendio è una opportunità per fuggire dalla monotonia di pagine tutte uguali del manuale: grazie all’uso del colore, del neretto, delle mappe concettuali che permettono di navigare nella materia, delle schede ? e possibile orientarsi, tenere viva la curiosità, lo spirito di osservazione e, soprattutto, migliorare l’apprendimento. Terminata la lettura del testo ufficiale, inizia la delicata fase del ripasso dove occorre concentrarsi sugli argomenti più ostici, sulle domande più gettonate, allenandosi a rispondere in modo sintetico e completo come se si fosse già al cospetto del docente. L’ipercompendio offre poi in appendice un glossario dei concetti principali, dei lemmi più tecnici degli argomenti d’esame con gli opportuni richiami e rinvii. Basta una scorsa al glossario per fugare gli ultimi dubbi terminologici, colmare possibili lacune, ordinare il pensiero perfezionando la preparazione e dormire più tranquilli la notte che precede l’esame.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
DIRITTO DELL'IMMIGRAZIONE
DIRITTO DELL'IMMIGRAZIONEDIRITTO DELL'IMMIGRAZIONE
€ 40,00
Non si può sicuramente conglobarla nel solo diritto amministrativo, essendo inerenti alla disciplina tematiche di diritto civile (si pensi ai casi di riconoscimento della reciprocità per godere di alcuni diritti o alle limitazioni nel contrarre matrimonio), di diritto penale (si pensi ai reati legati all’immigrazione), di diritto del lavoro (si pensi alle assunzioni di cittadini immigrati). Inoltre non è sicuramente una normativa completamente nazionale, sebbene sia una delle tematiche più care agli Stati e dove, con più favore, esercitano la propria sovranità. Non solo il diritto dell’Unione europea, sia dei trattati sia derivato, forgia continuamente la materia, ma anche il diritto internazionale pone forti limitazioni all’autonomia degli Stati. Se, a grandi linee, possiamo suddividere la normativa in tre fasi - entrata, presenza, uscita - scorrendo il Trattato sul funzionamento dell’Unione, come modificato dal Trattato di Lisbona, e l’elenco delle fonti derivate, in primis regolamenti e direttive, risulta chiaro come la disciplina dell’entrata sia, per buona parte, comunitaria per le entrate di breve periodo, per quelle a seguito di ricongiungimento familiare e per quelle particolari (seguendo l’ottica di settorializzazione comunitaria). Anche se la presenza rimane uno spazio riservato all’autonomia nazionale, sempre più l’Europa interviene nel definire permessi di tipo UE (permesso UE di lunga durata e carta blu UE). Infine, anche per quanto riguarda le decisioni di rimpatrio, l’Unione ha riscritto la normativa con la direttiva 115/2008 riguardante, per l’appunto, i rimpatri che ha ?costretto" il Governo italiano ad intervenire con un’importante riforma con il D.L. 89/2011 conv. in L. 129/2011. In tale contesto, proprio per l’importanza della politica dell’immigrazione per ovvie motivazioni legate al consenso politico, gli Stati ?riempiono? di proprie previsioni gli spazi residui rendendo spesso poco coordinata la disciplina. Ecco che la normativa italiana cerca di incunearsi efficacemente su quella comunitaria e internazionale. In particolare la normativa segue il principio del contingentamento continuando a prevedere limitazioni numeriche per l’entrata per lavoro, studio e per altre tipologie residuali. Inoltre continuano gli interventi normativi soprattutto indirizzati a sanzionare tutti quei comportamenti di illegalità connessi alla presenza non regolare dello straniero. La materia, come è facile capire, risulta polimorfa rispetto a fonti di diritto che si intersecano e necessitano, quindi, di una interpretazione coordinata, ma la giurisprudenza spesso non va nella stessa direzione della normativa. Infatti più volte la normativa è stata riscritta a causa delle sentenze della Corte Costituzionale che rendevano incostituzionali parti della stessa. Eppure le basi normative non sono complesse e i principi applicabili, pur semplificando eccessivamente, si basano su autorizzazioni: i visti sono autorizzazioni all’ingresso, i titoli di soggiorno alla permanenza. Rispetto alle prime tre edizioni del volume, la normativa ha subito importanti modifiche, non sempre chiare nelle finalità. Dal 2007, la normativa è stata più volte rivista a vari livelli. L’Unione Europea in questi anni ha continuato a riscrivere le normative nazionali procedendo con un approccio settoriale e perseguendo l’uniformazione della normativa per quanto riguarda le modalità d’ingresso per breve periodo (si pensi al codice dei visti in vigore dal 5 aprile 2010). Il Governo ha introdotto tra il 2008 e il 2009 un pacchetto di misure, il cosiddetto pacchetto sicurezza, che innestato nel testo unico del 1998 (il d.lgs. 286/98), ha apportato modifiche non sempre coerenti. Per questa ragione stanno sempre più assumendo una importanza strategica le circolari interpretative e le varie direttive dei ministeri competenti che permettono di uniformare interpretazioni anche molto discordanti tra di loro. Negli ultimi anni la normativa è stata modificata con il recepimento di 6 direttive comunitarie di notevole importanza. La prima, già ricordata, è stata la cosiddetta direttiva rimpatri (direttiva 115/2008). La seconda direttiva è stata recepita con il d.lgs. 108/2012 che ha dato attuazione alla direttiva 2009/50/CE sulle condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di Paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente qualificati. Il d.lgs. 108/2012 ha introdotto due nuovi articoli il 27 quater rubricato ?ingresso e soggiorno per lavoratori altamente qualificati. Rilascio della carta blu UE? e il 9ter ?Status di soggiornante di lungo periodo ? UE per i titolari di Carta blu UE?. La terza direttiva è stata recepita con d.lgs. 109/2012, recante attuazione della direttiva 2009/52/CE che introduce norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare. Le ultime tre direttive di notevole importanza sono state recepite nel 2014 con il d.lgs.12 del 13 febbraio 2014 (attuazione della direttiva 2011/51/UE che modifica la direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estendere l’ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale), il d.lgs. 18 del 21 febbraio 2014 (attuazione della direttiva 2011/95/UE recante norme sull’attribuzione a cittadini terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale, su uno status uniforme per i rifugiati o per le persone aventi titolo a beneficiare della protezione sussidiaria nonché sul contenuto della protezione riconosciuta ), il d.lgs. 40 del 4 marzo 2014 (attuazione della direttiva 2011/98/UE relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di Paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro). Quest’ultimo decreto recepisce una direttiva già, di fatto, applicata in Italia. Altri importanti interventi hanno riguardato le semplificazione (il d.l. 76/2013 ha semplificato la procedura connessa all’assunzione di lavoratori non comunitari residenti all’estero), la liberalizzazione dell’ingresso per studenti (il d.l. 145/2013 ha soppresso il contingentamento del numero di visti per motivi di studio), la tutela dei diritti (il d.lgs.24/2014 prevede che lo straniero - cui, ai sensi dell’art. 18, comma 1, del T.U. immigrazione, può essere concesso un permesso di soggiorno per motivi di protezione sociale - debba essere informato in una lingua a lui comprensibile dei propri diritti al permesso di soggiorno e del possibile accesso alla protezione internazionale di cui al d.lgs 251/2007; il d.l. 93/2013 ha permesso il rilascio di un titolo di soggiorno alle vittime straniere di atti di violenza in ambito domestico). Infine il 2 aprile 2014 è stata approvata la legge in materia di pene detentive non carcerarie (l. 67/2014) che prevede all’articolo 2 una delega al Governo per la riforma del sistema sanzionatorio dei reati. Tra i principi e criteri direttivi per l’esercizio della delega, vi è anche l’abrogazione del reato di ingresso e soggiorno illegale, trasformato in illecito amministrativo. La presente Opera raggruppando le varie fonti del settore, siano esse comunitarie o locali, aiuta ad orientare il lettore nella complessità della materia permettendo di chiarire alcuni istituti fondamentali che caratterizzano e sono fari di guida per l’intera disciplina.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
49 DIRIGENTI AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI - MANUALE COMPLETO
49 DIRIGENTI AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI - MANUALE COMPLETO49 DIRIGENTI AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI - MANUALE COMPLETO
€ 46,00
Nella Gazzetta Ufficiale del 3 gennaio 2014, n. 1 e stato pubblicato l’avviso relativo al bando per la selezione di 49 dirigenti di seconda fascia presso l’Agenzia delle dogane e dei monopoli. I candidati sono chiamati a sostenere una prova scritta, una prova orale e una prova preselettiva, consistente in quesiti a risposta multipla e a correzione informatizzata. Per agevolare lo studio delle tematiche che saranno oggetto di tutte le prove e stato realizzato questo Volume che propone una trattazione manualistica delle materie individuate nel bando. Si tratta, nel dettaglio, di: diritto del lavoro, con particolare riguardo alla disciplina del rapporto di pubblico impiego e alla contrattazione collettiva del comparto di appartenenza delle Agenzie fiscali; diritto amministrativo; diritto tributario, con particolare riguardo alla legislazione in materia di dogane, accise e giochi; diritto internazionale pubblico e diritto dell’unione europea; ordinamento dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli. Per consentire agli interessati una valutazione concreta del grado di preparazione raggiunto, a completamento della trattazione di ogni materia sono stati realizzati dei quiz a risposta multipla, riguardanti i punti salienti degli argomenti affrontati. Il presente Volume, scritto in modo agile e sintetico, e tuttavia estremamente accurato nella trattazione in modo da consentire una preparazione completa per ciascuna materia. E, inoltre, puntualmente aggiornato alle ultime novità normative, ivi incluse quelle di carattere amministrativo, del lavoro e tributario varate con le recenti manovre di fine anno (L. 27-12-2013, n. 147 - legge di stabilita). In appendice al libro V del Volume, relativo al funzionamento e ai compiti dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, sono riportate, inoltre, le disposizioni normative essenziali: riorganizzazione del Ministero dell’economia e delle Agenzie fiscali, accorpamento delle Agenzie fiscali, statuto, regolamento di amministrazione e di contabilità dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
35 O.S.S. AZIENDA USL UMBRIA N. 1 E AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA - MANUALE
35 O.S.S. AZIENDA USL UMBRIA N. 1 E AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA - MANUALE35 O.S.S. AZIENDA USL UMBRIA N. 1 E AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA - MANUALE
€ 30,00
Con delibera n. 420 del 29 maggio 2013 (G.U. 2 luglio 2013, n. 52), l’A.U.S.L Umbria n. 1 ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di 35 posti di Operatore Socio-Sanitario. La selezione verterà su una prova pratica relativa all’esecuzione di tecniche specifiche connesse alla qualifica professionale ed una prova orale sulle seguenti materie: elementi di legislazione sanitaria e sociale; elementi di diritto del lavoro e rapporto di dipendenza nella pubblica amministrazione; salute e sicurezza dei lavoratori; elementi di etica e deontologia; psicologia e sociologia; igiene ed epidemiologia; igiene ambientale e comfort domestico-alberghiero; assistenza alla persona; metodologia del lavoro sociale e sanitario. Le prove così strutturate potranno essere altresì precedute ? in caso di un numero elevato di domande ? da una prova preselettiva consistente nella risoluzione di quesiti a risposta multipla. Per venire incontro alle esigenze di quanti affronteranno questo concorso, il volume presenta una disamina articolata e approfondita di tutte le materie d’esame comprensiva di una parte dedicata alle attività sanitarie operative (terapie farmacologiche, mobilizzazione dei pazienti, respirazione artificiale, massaggio cardiaco esterno etc.), utile anche per la prova pratica, ed una ricca Appendice costituita da batterie di quiz a risposta multipla, utile per testare la propria preparazione anche in vista dell’eventuale prova preselettiva. Per come concepita, dunque, il Volume consente una completa ed esauriente preparazione finalizzata ad un agevole superamento di tutte le prove d’esame.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
MEMO MANUALE PENALE 2014
MEMO MANUALE PENALE 2014MEMO MANUALE PENALE 2014
€ 27,00
Il presente Volume, frutto di un lavoro difficilissimo anche di tipo tecnico-redazionale, ripropone in larga parte, con la tecnica degli schemi esplicati e delle tavole sinottiche, il Manuale di diritto penale che tanto successo ha riscosso. È destinata a due distinte categorie di studiosi: da un lato, a chi, preparando le prove scritte del concorso in Magistratura o dei concorsi pubblici o dell’esame per Avvocato, intende disporre di uno strumento di grandissimo ausilio nella ottimizzazione delle fasi di studio: un vero compendio pensato e realizzato per agevolare la memorizzazione visiva attraverso tavole sinottiche e riquadri esplicativi che, diversi per forma, contorno e sfondo, forniscono una sintetica, ma esaustiva ricostruzione degli istituti, delle fonti normative, nonché anche del dibattito dottrinale e giurisprudenziale svoltosi su pressoché tutti i problemi interpretativi emersi. Al contempo, il Manuale, atteggiandosi a vero e proprio Compendio, è diretto a chi deve sostenere le prove orali dell’esame di Avvocato, o del concorso di Magistratura o di altri concorsi pubblici. Sono stati utilizzati peculiari accorgimenti grafici: per es. doppio riquadro grigio per le problematiche più rilevanti; tratteggio per evidenziare i principi di diritto o fornire un breve profilo dell’istituto; sfondo grigio scuro per la casistica; sfondo grigio chiaro per i riferimenti normativi. Il Manuale, nel dedicare ampio spazio alla ricostruzione delle posizioni assunte in giurisprudenza sui profili problematici più significativi, è aggiornato alle ultime pronunce del 2013.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
MANUALE DELLA DISABILITÀ
MANUALE DELLA DISABILITÀMANUALE DELLA DISABILITÀ
€ 39,00
Se si considerano le tante definizioni fin qui prodotte per descrivere la condizione di svantaggio in cui si muovono gli oltre 2.600.000 disabili nel nostro paese, ci si rende conto del lungo, faticoso e costoso percorso a cui sono stati costrette le tante persone coinvolte e le loro famiglie per rivendicare il diritto all’integrazione, alla salute e alla piena libertà di movimento. Prima portatori di Handicap, come se si trattasse di animali da soma, poi diversamente abili, handicappati, invalidi, disabili. Nella ricerca affannosa di trovare una terminologia più rispettosa dell’essere umano svantaggiato, che per tante ragioni si trova a vivere in una società impreparata ad accoglierlo, ci si è affidati alle più disparate definizioni. Il presente Volume presenta un quadro completo della condizione del disabile e della normativa relativa. La novità è data dal suo carattere ad un tempo interdisciplinare e interculturale. Si evidenzia ancora una volta come la tutela delle diversità e dei relativi diritti trovi la propria unità solo attraverso la solidarietà. Se uno sguardo più ampio è necessario, e viene perciò stilato un tentativo di un bilancio della legge 328, il cuore del Volume sono gli aspetti concreti, pratici, operativi, e la condizione del disabile viene valutata sotto ogni aspetto: dalla tutela costituzionale dei soggetti inabili, all’incapacità del disabile e all’amministrazione di sostegno, dalle questioni di diritto del lavoro e della previdenza, agli aspetti assistenziali, ai profili penalistico-criminali, alle situazioni di emergenza, al turismo accessibile, al paralimpismo. L’ambizione di partenza è quella di arrivare ad un pubblico ampio, rivolgendosi anche ai non addetti ai lavori.
mostra tutto il testomostra tutto il testo
mostra dettagli
www.adlerlibri.com
cerca in queste categorie
prezzo massimo
filtri aggiuntivi